Pesca sportiva e ricreativa in mare – Permesso gratuito

Attestato di esercizio dell’attività di pesca sportiva e ricreativa in mare – PROROGA

Il Presidente Federale, Prof. Claudio Matteoli, informa tutti i tesserati della Fipsas che il Ministero ha prorogato la Comunicazione di esercizio di pesca sportiva e ricreativa in Mare al 31/12/2017.
 pesca sportiva e ricreativa in mare
Infatti in data 25 luglio 2017 il Sottosegretario del Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, con delega alla Pesca marittima, On. Giuseppe Castiglione, ha firmato il Decreto Ministeriale (pubblicato sulla G.U. Serie Generale n. 184 del 8-8-2017) che proroga la validità delle comunicazioni in materia di pesca sportiva e ricreativa effettuate ai sensi del Decreto ministeriale 6 dicembre 2010, nelle more dell’adozione del Decreto recante le modalità di esercizio della pesca sportiva e ricreativa in mare.
Al contempo, in data mercoledì 9 agosto 2017, ha riattivato la registrazione sul proprio sito istituzionale (del Ministero) per il rilascio del  “permesso gratuito” cioè dell’attestato di esercizio dell’attività di pesca sportiva e ricreativa in mare.
Tale registrazione, che è obbligatoria, è attiva solo per i pescatori che non si sono mai registrati ad oggi.

Novità introdotte dal provvedimento ministeriale:

  1. il provvedimento riguarda solo i pescatori (anche quelli che esercitano la pesca in mare da terra) mai registratisi sino ad oggi.
  2. l’attestato della avvenuta comunicazione funzionerà da titolo per l’esercizio della pesca.
  3. per chi è già registrato, anche se il permesso risulta scaduto, la validità della comunicazione effettuata è prorogata fino al 31 dicembre 2017.
  4. non sono previste sanzioni per chi non si sia registrato, ci sono a disposizione 10 giorni per mettersi in regola.
  5. Comunque, – “Nel periodo intercorrente dal 15 giugno al 15 settembre di ciascun anno sono sospese le attività di controllo nei confronti dei pescatori ricreativi che praticano l’attività con imbarcazioni senza motore o di lunghezza inferiore a sei metri”. – Art. 2, comma 5, del D.M. 2 dicembre 2010, e s.m.i..

Per chi volesse effettuare personalmente la comunicazione, può farlo cliccando direttamente

< qui >